Processi di Gestione

No-start: intervento iniziale

E’ la fase iniziale del processo di recupero del credito: consiste in uno studio preliminare delle pratiche segnalate dalle Società Committenti, le cosiddette pratiche No-Start; importanti azioni di verifica si effettuano :

Presso il debitore

Presso la fonte commerciale

Assistenza al cliente

L’assistenza al cliente è parte di un approccio complessivo teso al miglioramento sistematico del processo di recupero e si attua con un sistema efficiente, con tempi e costi prestabiliti, in modo da assicurare – ove oggettivamente possibile – un esito veloce e soddisfacente.

Essa si espleta attraverso fondamentali step:

Esame preliminare del titolo. Si esamina il credito vantato ed i documenti prodotti dal Cliente, accertando se vi sono impedimenti alla soddisfazione del credito.

Sollecito di pagamento.

Analisi solvibilità. In caso di mancato spontaneo adempimento del debitore, si effettua un’analisi circa la solvibilità del debitore, tramite l’accesso agli archivi informatici e avvalendosi di opportuni report.

Assistenza al rientro del debito. Qualora sia possibile ed opportuno concordare con il debitore un piano di rientro dell’esposizione, si predispone, d’intesa con il Cliente, un accordo transattivo con il debitore, assistito dalle opportune garanzie.

Phonereminder (sollecito telefonico):  è un’attività di grande importanza per il recupero dei crediti insoluti, adatto in tutti quei contesti che presentano un debito correlato ad una bassa criticità. Consiste nel contattare i clienti poco prima o subito dopo il termine di scadenza del pagamento attraverso un approccio “soft” e tecniche collaudate in grado di condurre il debitore al pagamento di quanto dovuto.

Phone collection: è il servizio utilizzato in quei contesti che presentano un debito correlato ad una criticità media, ed essendo più difficile il recupero del credito, si rende necessario l’impiego di personale altamente specializzato che operi per due diversi ma convergenti obiettivi: porre in essere una maggiore determinazione al fine di recuperare il credito vantato e mirare al contempo  al mantenimento ed alla prosecuzione del rapporto commerciale tra debitore e Società Committente. L'efficacia di questa azione è tanto maggiore quanto maggiore è la specializzazione e la preparazione dei consulenti di recupero crediti telefonico sia sul prodotto specifico (rate, bollette, etc.) sia sulle tecniche di comunicazione. Per questo motivo la formazione delle risorse umane è uno dei driver della nostra azienda.

Commodity check: è il servizio che consiste nella verifica di possibili disallineamenti tecnici che possono degenerare in una insolvenza se non vengono sanati immediatamente. Gli esiti dell’attività di Commodity Check sono finalizzati alla individuazione puntuale dei clienti o prospect a minor rischio di insolvenza e al loro monitoraggio in tempo reale per la prevenzione di truffe, disguidi contrattuali, dati bancari disallineati, ecc. Qualora la causa del mancato pagamento sia dovuta a un disguido tecnico, la nostra azienda verifica il riallineamento dei dati (Domiciliazione RID); nel caso invece di inadempienze da parte del soggetto d’interesse, si attiva immediatamente per recuperare il credito.

Fieldcollection (esazione domiciliare): rappresenta un passo necessario laddove i debitori si mostrino sfuggenti al contatto telefonico. Consiste in una visita presso il domicilio o altro indirizzo ove reperire il debitore, da parte dei nostri funzionari esattoriali. E’ un servizio utilizzato per pratiche già ad incaglio o a sofferenza.

Presenza capillare della rete e conoscenza approfondita del territorio sono elementi indispensabili per la gestione tempestiva ed immediata di tali posizioni. Capacità negoziali, abilità di persuasione, perseveranza, competenze tecniche e professionalità sono requisiti essenziali richiesti ai nostri consulenti.